“Memories”, Stagione 2007 prima parte: Mister Manor, Rendez Vous, Palmasol i protagonisti….

“Memories”, Stagione 2007 prima parte: Mister Manor, Rendez Vous, Palmasol i protagonisti….

Febbraio 7, 2019 0 Di Bruno24
Spread the love

In attesa di condividere assieme a voi le novità che si stanno per ultimare, Spoonriver.biz vola nuovamente indietro nel tempo, ripercorrendo la stagione “Sarda” 2007. Visto il cospicuo numero di visualizzazioni dell’articolo sulla stagione 2006, ho voluto fare quello della stagione 2007 un po’ più approfondito, dividendolo in 3 parti, una per categoria.

Chilivani aprì l’annata con la novità della pista interna, teatro di buona parte delle giornate, tra cui quella degli “Internazionali”. Il 19 Marzo 2007 l’Ippodromo Pinna di Sassari diede il via alla stagione, ospitando le prime 4 giornate dell’anno. Il primo a vincere fu il P.S.I di 3 anni Rendez Vous, con in sella Massimo Marcialis, per la connection Masuri – Cottu e i colori del sig. Luigi Fedeli. Quell’anno lì, le corse disputate tra Chilivani e Sassari furono 315, contro le 201 del 2018, compreso Villacidro. Il confronto diventa inevitabilmente impietoso, un calo drastico del numero di corse, dovuto sopratutto alla crisi economica che ha colpito il paese, non facendo sconti neanche all’ippica nazionale e di conseguenza a quella Sarda. Ma vediamo l’aspetto tecnico di quella stagione, rivivendola con i protagonisti.

Purosangue Inglese di 2 anni:

La prima corsa di questa categoria fu vinta da Cramorada per il training Masuri – Cottu, per i colori e l’allevamento dei sig. Pasquale e Antonio Gattu; La figlia di Runawey e Ceresa Folla si dimostrò subito precoce mettendo in fila 3 vittorie. Cramorada fu poi beffata per ben 2 volte, finendo seconda nei Criterium di Sassari e Chilivani, entrambi con dotazione di euro 22.000,00. Nel Criterium Turritano fu preceduta dell’ospite “continentale” Badde Lontana (Bound for Honour e Blu Cola) , interpretata da Ivan Rossi, per il training di Riccardo Menichetti e i colori della Razza Dell’Olmo, nel Criterium Sardo vide sfumare la vittoria di un niente, battuta di una testa dal compagno di allenamento Mister Manor (Taff’S Acre e Miss Wind), interpretato da un sontuoso Stefano Lobina, per i colori e l’allevamento del sig. Luigi Fedeli. A completare la trio fu Imbrascet, un arrivo che premio l’allevamento targato Made in Sardegna, “impensabile” attualmente rivedere cose simili. Chi deluse le aspettative degli stessi proprietari e degli appassionati, furono i cavalli della gloriosa scuderia L3C, che ebbe in Oruga (Act One e Alfa Daisy ) l’unico sussulto stagionale con i puledri, la quale si aggiudicò il Pr. Dott. Costantino Cuccuru da 6.375,00 Euro al primo, Oruga colpì in quell’occasione al suo debutto, lasciando presagire un futuro roseo, ma falli tutti i grandi appuntamenti. La compagna di colori Balika ottenne solo un terzo posto nel Criterium Turritano.

Purosangue Inglese 3 anni:

Tra i 3 anni si misero in evidenza Lord Persjan (Sotabrascet e Tirsjan) e Rendez Vous (Regal Archive e Adarenna), che si fecero valere sia negli Ippodromi isolani che in quelli oltre mare, trionfando e piazzandosi in più di un’occasione. Lord Persjan nato in Sardegna, allevato dal sig. Costantino Calaresu, vinse per gli stessi colori due interessanti Hp a Roma. Rendez Vous vinse a Chilivani il Pr. Palmerio Cappai da 6.375,00 Euro al primo. Affrontò con coraggio le corse con gli anziani, conquistando due brillanti secondi posti, uno nel G.P Regione Sarda a Chilivani e l’altro a Sassari nel Pr. Nino Costa. L’allievo del tandem Masuri – Cottu, ha poi ripetuto lo stesso risultato a fine anno a Napoli, nel prestigioso Gran Premio UNIRE Listed Race, mettendo in mostra tutte le sue qualità in una corsa mostruosa, interpretato perfettamente da Germano Marcelli; finì battuto di un’incollatura dal talento di Montalegre e Dario Vargiu, ma si mise dietro tantissimi cavalli di qualità, tra i quali Elleno, Biz Bar, Coccodrail, Project Dane e su tutti il favorito Vol De Nuit. Quella Listed riportata all’Ippica attuale vale oggi un GR2. Tra gli altri si distinsero anche Galana (Morigi e Nonna Rosa) portacolori della scuderia Ges.Com e Terk portacolori della scuderia L3C (Spinning World e Charming Helene), che vinsero entrambe 3 corse a testa.

Purosangue Inglese Anziani:

Palmasol (Sri Pekan e Indulgent Unfu) al training di Salvatore Muroni Junior, portacolori della scuderia dei sig. Sechi Giovanni Antonio capitanata da Gaetano Ledda, si affermò come cavallo più glorioso per somme vinte in Sardegna, timbrando il Gran Premio Regione Sarda con dotazione di Euro 22.000,00, interpretato da Antonello Fadda, precedendo Rendez Vous e Mogul. L’altra corsa di cartello con 6.375,00 al primo, porta sempre la firma di Antonello Fadda, che si aggiudicò il Pr. Nino Costa in sella a Pellinor (Sikeston e Elsa Morante), per i colori del sig. Salvatore Pili, precedendo ancora una volta Rendez Vous e Mogul. L’altra prova di pari dotazione al Nino Costa era il Pr. Francesco Dessena, che fu vinto a Chilivani da Bahamian Risk (Bahamian Knight e Adarenna), montato da Gianluca Fresu; Great Jack e Palmasol completarono la trio. Il B.B.A Italia fu vinto da Bonita Reina (Definite Article e Targhyb ), le cui redini erano gestite dal jockey di Pozzomaggiore Francesco Oppes, che ne era anche il preparatore, trionfando per i colori del sig. Michele Fois, precedendo Asia Day e Antonella Style. Mentre il cavallo più vittorie risultò il velocista Shark Reef (Struggler e Artistic Dancer), che chiuse l’annata con 6 successi. Il training era quello Masuri – Cottu e i colori quelli del sig. Pasquale Ittiresu.

Nel resto d’Italia, il Derby Italiano GR1 del galoppo fu vinto dal “Bottiano” Awelmarduk con in sella un grintoso Endo Botti, per i colori e l’allevamento della scuderia Effevi. La classifica fantini Italiana laureo come top jockey Mirco Demuro, che conquistò il frustino d’oro con 174 vittorie.

Un piccolo contributo per sostenere e migliorare il Blog, costa poco!

CONDIVIDETE!