Stagione 2002: 1° numero riservato ai P.S.I, tra le Classiche e le Tris……

Stagione 2002: 1° numero riservato ai P.S.I, tra le Classiche e le Tris……

Febbraio 22, 2019 0 Di Bruno24
Spread the love
La 1° Puntata di Spoonriver.biz On The Road Video:
Rubrica sul passato, presente e futuro.
Aspettando il 2019

Manca poco più di un mese all’inizio dellanuova stagione, nel frattempo inganniamo l’attesa ripercorrendo le stagioni del passato. Oggi si ritorna alla stagione 2002, la prima con la nuova moneta €, ma erano anche gli anni delle Tris, e dei matineè. Vediamo chi furono i protagonisti di allora, partendo dai Purosangue Inglese:

Tra i di due anni si mise in evidenza Last Bell, che vinse il Criterium Sardo montato da Carlo Fiocchi, per il training di Paolo Riccardi e i colori della Sc. Lechereo Di Riccardi Paolo. Last Bell vinse davanti a Luth Royal, Isalo e Tiryak. Mentre a Sassari il Criterium Turritano fu vinto da Pithily interpretato da Antonello Fadda, al training di Franco Fadda per i colori del sig. Vincenzo Triolo. Phitily si impose davanti a Jainas, Campeda e Donakety. Tribal Song portacolori della scuderia del sig. Salvatore Bussu al training di Gabriella Masuri, vinse a Chilivani il Pr. Lions Club Host SS con dotazione di Euro 16.5000,00, montato dal jockey Sudamericano Herrera Ramos Augustin, imponendosi davanti a Dumbo De S’Ena, Isalo e Pithily. Tra gli altri si fecero notare la femminuccia Isalo, al training di Cosimo Congiu, portacolori della Sc. Sa Tanchitta che vinse due prove con dotazione di Euro 11.000,00. Il trio della Sc. L3C: Tiryak che vinse la debuttanti, Jainas e soprattutto Ontalio. Da non scordare il promettente Antonio Squic portacolori della Sc. Cieffepi Srl, che vinse 3 delle prime 4 corse, per poi perdersi camin facendo.

Tra i 3 anni Masam di San Jose, della scuderia del sig. Mario Usai al training di Gianuario Muroni, fu uno dei soggetti più attivi, timbrando a Chilivani il Pr. Dottor Pietro Moro con dotazione di Euro 22.000,00. dietro di lui si piazzarono gli ospiti Gandiva e Zenzero, per il 4° posto chiuse Leo De S’Ena. Tra i primi della classe si ricordano: Experience Of Love della scuderia del sig. Vincenzo Triolo, Edizione Speciale della scuderia del sig. Elio Vittorio Pinducciu, Munros allevato e di proprietà della Sc. Ges.Com

Tra gli anziani Ela Mana Guard, preparato da Luigi Godani, portacolori della scuderia del sig Salvatore Cossu, emerse come miglior PSI dell’annata per somme vinte e numero di successi, che furono 5. Tra le quali le vittorie più remunerative furono il Pr. Lions Club Ozieri a Chilivani con dotazione di Euro 11.000,00, con in sella Herrera Ramos Augustin, precedendo Gespielin, Colorito e Brunetto Latini; l’altra la vinse a Sassari aggiudicandosi l’allora remunerativo Pr. Corriere dello Sport con dotazione di Euro 16.500,00, con in sella il bravo Antonello Fadda, che riuscì a salvarsi di un muso dal ritorno di Occhiata. Per il terzo e quarto posto chiudevano Colorito e Anton Way. Colorito mise la firma sul G.P Regione Sarda con dotazione di Euro 22.000,00, montato da Luigi Fracassa, per il training di Antonio Fogarizzu e i colori del sig. Natalino Talanas, trionfando di corta testa davanti ad Ela Mana Guard, terzo e quarto posto per Vinos e Rex Crown. A Sassari il Pr. Soc. Ipp. SS. Mem. Nino Costa con dotazione di Euro 18.700,00, fu vinto da Blue Garda, con a bordo Gianluca Fais, per il training di Giovanna Muroni e i colori del sig. Ignazino Ena. Sky Rahy, Ela Mana Guard e Colorito chiudavano il marcatore.

Le altre prove con dotazione di Euro 22.000,00 erano le Tris che caratterizzarono quell’annata e si disputarono tutte a Chilivani. La prima fu il Pr. Dr Costantino Cuccuru, vinta da Roi Electric con in sella Stefano Fresu, per il training del papà Tonino Fresu e i colori del sig. Antonio Pirisinu, al termine di una lotta serrata con Zeudia, risolta di un’incollatura. Terzo e quarto per Risiat e Pik It Up. Nel Pr. Comune di Thiesi, a conquistare il successo fu Occhiata della Sc. Cieffepi Srl, sellato dal trainer Giovanni Moreddu ed interpretato dal jockey Romano Marcello Belli, che riuscì a resistere agli attacchi di Portofino battuto di una testa. Terzo e quarto posto per Masam di San Jore e Zeudia. Il Pr. Cantine del Vermentino, fu vinto dal “continentale” Classico Karim montato da Gianluca Fresu, al training e colori del sig. Giorgio Pucciati. Le restanti piazze furono occupate da Juan Dolio, Nikita’S Hawk e Colorito. Tra i velocisti il più prolifico fu il grigio Brahman che ha difeso i colori della. Sc. Lechero di Paolo Riccardi, al quale regalò 2 vittorie e altre 2 le regalò al sig. Vincenzo Salvatore Ghisu, per un totale di 4 vittorie.

Un piccolo contributo per sostenere e migliorare il Blog, costa poco!

CONDIVIDETE!