Palio di Sedilo: sorpresa Sarulesu Isteddadu, interpretato da P.Salis

Palio di Sedilo: sorpresa Sarulesu Isteddadu, interpretato da P.Salis

Luglio 13, 2019 0 Di Bruno24
Spread the love

La 5° tappa del Circuito AIRVAAS, ha il 5° cavallo e fantino vincitore di stagione, la firma è quella di Pasquale Salis in groppa a Sarulesu Isteddadu. Ma vediamo le batterie e la finale accompagnate dall’analisi tecnica di Spoonriver.biz.

1° Batteria

  1. Ucla- Giuseppe Piccinnu
  2. Tanca – Tore Deriu
  3. Sarulesu Isteddadu – Pasquale Salis
  4. Spartana de Bonorva – Marco Bitti
  5. Zumba – Sandro Gessa
  6. Zeloide Lecrau – Giovanni Soggia

Batteria controllata da Spartana de Bonorva e Sarulesu Isteddadu, subito in prima linea dal via. Dietro faticavano non poco Tanca e Ucla, lasciando il pass per la finale a Zeloide Lecrau e Zumba.

2° Batteria

  • Tabar – Ricardo Sulis
  • Orok – Giovanni Soggia
  • Unica Amore – Ireneo Cabiddu
  • Urbino – Piccinnu Giuseppe
  • Valoroso – Pasquale Salis
  • Tidoc – Simone Mereu

Batteria vinta da un capo all’altro da Tidoc, le cui redini erano gestite da Simone Mereu, che ha portato a spasso il drappello, capeggiato inizialmente da Unica Amore. Nell’ultimo giro cede Unica Amore, passata da Orok, Urbino e Tabar finiti nell’ordine, a completare il quartetto che accede alla finale.

Finale

  1. Sarulesu Isteddadu – Pasquale Salis
  2. Spartana de Bonorva – Marco Bitti
  3. Zumba – Sandro Gessa
  4. Zeloide Lecrau – Giovanni Soggia
  5. Tidoc – Simone Mereu
  6. Orok – Giovanni Soggia
  7. Urbino – Giuseppe Piccinnu
  8. Tabar – Ricardo Sulis

Corsa entusiasmante con un finale a sorpresa. Dopo le prime batterie, sembrava essere un match tra Tidoc e Spartana de Bonorva. In effetti quando si abbassa il canapo, sono tra i più lestri a cogliere la partenza, staccandosi dal gruppo in compagnia di Orok. All’ultimo giro accende i motori Sarulesu Isteddadu, sostenuto da un tattico Pasquale Salis, che con un volo esterno apparigliano Tidoc e Spartana de Bonorva e in retta allunga in maniera autoritaria, lasciando i due nell’ordine, mentre per il quarto posto concludeva un coraggioso Orok. Una vittoria che ha reso felice tutto il team del rientrante Sarulesu Isteddadu.

CONDIVIDETE!