Ippica: spoglia e bistrattata da tempo, senza veri “protettori” galoppa nel deserto.

Ippica: spoglia e bistrattata da tempo, senza veri “protettori” galoppa nel deserto.

Maggio 20, 2020 Off Di Bruno24
Spread the love

La situazione attuale mette in evidenza tutto ciò che prima è stato nascosto dalle Corse e che ingenuamente appassionati e operatori non vedevano.

Ormai è da settimane che l’Ippica attende risposte in merito alla ripresa, da settimane tutti aspettiamo la data che ufficialmente darebbe il via libera a cavalli e fantini di scendere in pista, premettendo così di far respirare un settore in apnea. Ma il benestare da parte del Governo non è arrivato, nonostante l’impegno profuso in questa complessa situazione dal Mipaaf e dalle Associazioni di categoria degli Ippodromi di Trotto e Galoppo. Regna ad oggi un silenzio assordante, interrotto dal vociferare di quei media( compreso Spoonriver.biz) che hanno provato a portare serenità non appena si apriva uno spiraglio che lasciava intuire ai più ottimisti che la possibile data della ripresa era vicina. Ma si è restati sempre nel campo delle ipotesi, seppur qualche illusione ce la siamo fatta. La realtà è che ad oggi non c’è una data certa della ripartenza delle corse, sembrava essere quella del 22 Maggio, ma anche questa speranza ormai è tramontata, nonostante gli Ippodromi sono lì, pronti ai blocchi di partenza come dei veri e propri centometristi.

Come scritto, il Mipaaf rappresentato dal sottosegretario Giuseppe L’Abatte e dal Ministro Bellanova, da ciò che è trapelato pare che abbiano tentato in tutti modi di far ragionare con varie richieste il Ministro della Salute Speranza, addirittura negli ultimi giorni si sono spinti a chiedere ulteriori chiarimenti al Presidente Conte. Ma le loro parole, lettere, protocolli e quant’altro, sembrano risultare invisibili agli occhi di chi invece dovrebbe tutelare un comparto già al collasso ancor prima dell’emergenza Covid-19 e che oggi vive ancor di più nel dramma generale, coinvolgendo i migliaia di lavoratori che operano nel settore. La sensazione è che l’ippica in Italia non è come noi la viviamo e pensiamo, anzi ora è una certezza, abbiamo realizzato che la nostra ippica è abbandonata a se stessa, bistrattata da una Politica che da oltre un ventennio ha smesso di prendersene cura, lasciando soli quei pochi personaggi che oggi non hanno la forza di rappresentare una filiera che è ancora in cerca di una precisa identità.

Tutta questa situazione, questi 2 mesi e più, ha tolto il “prosciutto dagli occhi” a tanti, che finché si è corso ha “protetto” la vista da una realtà povera e meschina, che mai avremmo voluto vedere ad occhi aperti, pur consapevoli da sempre che l’ippica oggi è questa. In questo momento di grave crisi, non potremmo fare nulla di più sbagliato che rinchiuderci in noi stessi e rifugiarci a ciò che siamo abituati, vedere i cavalli correre. Ma per questo dovremmo attendere ancora qualche settimana, poi si riprende, torneremo a parlare e a vivere degli argomenti a noi più cari e tutto questo passerà tristemente in secondo piano.

SE TI PIACE QUELLO CHE FACCIO, CONSIDERA DI FARE UNA DONAZIONE TRAMITE PAYPAL. PUOI SOSTENERE IL BLOG ANCHE DONANDO IL COSTO DI UN SOLO CAFFÈ, OPPURE PRENOTANDO Il CALENDARIO DEL 2020 TRAMITE I SOCIAL DI SPOONRIVER.BIZ O CONTATTANDO IL 3804973633.

SOSTIENI ANCHE TU IL BLOG SPOONRIVER.BIZ ACQUISTANDO IL CALENDARIO 2020, SONO ANCORA DISPONIBILI