Balla Coi Lupi scrive la storia dell’Internazionale.

Allevamento, Corse del Passato Attualità
Spread the love

Il figlio di Caligola è il primo Fondo Orientale figlio dell’Arabo allevato in Italia a vincere questa competizione.

Un successo a 360° quello di Balla Coi Lupi, che riesce nell’impresa dove solo i francesi erano riusciti nel 1991 con Dearling da Iris Noir(Psi) e Djabella(Psa) e nel 1996 Far West de R. da Manganate(Psa) e Queen Music(Psi).

Ancor più grande è l’impresa di Balla Coi Lupi, perché risulta essere il primo figlio generato dall’incrocio tra un Purosangue Arabo e un Anglo Arabo qualificato a Fondo Inglese. Da quanto si evince, questa è una vittoria storica che smonta anni di teorie sull’allevamento del mezzosangue, da sempre materia di dibattito, per via del susseguirsi di tendenze complesse in ambito alevatoriale

Certo, oggi si può serenamente affermare che Balla Coi Lupi è una mosca bianca, non a caso ci sono voluti ben 30 edizioni per vedere vincere un “prototipo” del genere. Un puledro che oggi si può definire genio e sregolatezza, dal carattere impetuoso che rende la sua gestione per nulla semplice al suo team e al suo jockey Antonello Fadda. Nella corsa vinta Lunedì 13 Luglio, si sono visti tutti i limiti caratteriali di Balla Coi Lupi, ma si è vista soprattutto la classe di questo cavallo dal fisico possente, che scoppiava letteralmente di salute. Portato in condizioni eccezionali dal suo stesso trainer, proprietario e allevatore il sig. Filippo Multinu, a cui vanno fatti i dovuti complimenti, per esser tornato protagonista con la genealogia di famiglia e il suo allevamento a distanza di 26 anni dal successo nel Gran Premio Sardo della Fondo Inglese Star Biutiful nel 1994.

Ma questa vittoria ha davvero impressionato tutti. Ha impressionato soprattutto l’interpretazione di Antonello Fadda, che con coraggio, abilità e sangue freddo non ha mai perso la lucidità, neanche quando molto probabilmente molti dei suoi colleghi avrebbero fermato e finito al trotto al suo posto. Fadda no! Lui a cavallo c’è nato, lo dimostra sempre e, sempre è accompagnato da una mentalità ossessivamente vincente, invidiabile per tenacia e perseveranza, che gli ha permesso nella sua carriera di entrare di diritto nella storia dell’ippica sarda. Un successo meritato tanto quanto sudato per il jockey Sassarese, che mancava dal 2016 quando trionfò con Un Lord.

Non resta che rinnovare i complimenti a tutto l’entourage di Balla Coi Lupi e augurare un grosso in bocca al lupo per il proseguo.

SE VI SIETE PERSI LA DIRETTA FACEBOOK DI “L’ISOLA CHE GALOPPA” SPECIALE INTERNAZIONALI POTETE VEDERLA SUL CANALE YOUTUBE SPOONRIVERBIZ CHANNEL! ISCRIVETEVI !

SE VI PIACE QUELLO CHE FACCIO E VI FA PIACERE AVERE QUESTO SERVIZIO GRATUITAMENTEPOTETE SOSTENERMI ANCHE EMOTIVAMENTE CON MICRO DONAZIONI CLICCANDO SEMPLICEMENTE SUL LINK QUA SOTTO “DONATE” . ANCHE UNA PICCOLA DONAZIONE PUÒ ESSERMI D’AIUTO, DATO IL DISPENDIO DI TEMPO, MEZZI E ALTRO CHE OCCORRONO OGNI SINGOLO GIORNO!

OPPURE DA OGGI PUOI SOSTENERE IL BLOG ACQUISTANDO LA MAGLIA UFFICIALE SPOONRIVER.BIZ, PER INFO E PRENOTAZIONI CONTATTARE IL NUMERO 3804973633, O I CONTATTI SOCIAL FACEBOOK E INSTAGRAM.

Lascia un commento