Baiana e Bandiera de Bonorva, quando il sangue non è acqua.

Allevamento, Corse del Passato Attualità
Spread the love

Le due mezzosangue colgono importanti vittorie che confermano le qualità comprovate della loro genealogia.

Nella Maiden di Venerdì 17 Luglio riservata ai Fondo Arabo, c’è stata la vittoria di Baiana, puledra dell’allevamento dei sig.ri Agostino e Francesco Chessa di Tula. Seppur viziato dall’intervento d’autorità da parte dei commissari di gara, Baiana mette un importante punto su questo allevamento e soprattutto su questa gloriosa linea di sangue, proseguendo il cammino trionfale intrapreso da Nineddu 11 anni fa. Tutto parte dalla fattrice Curiosona(Oscar Dey); come raccontato più volte i suoi prodotti hanno vinto corse Internazionali sia a Fondo Inglese che a Fondo Arabo, Gran Premio Sardo e Derby Sardo, nell’ordine con Nineddu, Redenta Tiria e Vintinoe, senza scordare Serafinu vincitore di 10 corse in carriera e Oppala, quest’ultima vincitrice del Pr. Dell’Anglo Arabo. Morta Curiosona, in razza ai f.lli Chessa restava solo Redenta Tiria, alla quale hanno subito optato di incrociarla con un Purosangue Arabo per mantenere la linea di questo sangue con la speranza di ottenere una Fondo Arabo, per poi ripartire con il Purosangue Inglese. Così è stato. Ecco che Baiana da Logudorese nasce come un prospetto da fattrice ancor prima che atleta, anche se per ora l’esame della pista è stato passato a pieni voti con un secondo posto al debutto e una vittoria in altrettante uscite. Per l’allevamento Chessa si tratta del secondo successo stagionale in 3 gare, il primo l’ottenne Berritta all’esordio circa un mese fa. Complimenti!

Lo stesso discorso vale per Bandiera de Bonorva, vincitrice al Pinna nella debuttanti per Anglo Arabo di 3 anni. In questo caso ci sarebbe una dietrologia lunga oltre vent’anni fatta di tantissimi successi come raccontato da Spoonriver.biz in un numero riservato a questo allevamento dal titolo “Salvatore Testoni: Un Allevamento Di Qualità Tra Successi E Qualche Rammarico”. Un allevamento che parte dalla bisnonna di Bandiera de Bonorva: Spartana, che ha reso glorioso nel tempo l’allevamento del sig. Salvatore Testoni di Bonorva. Bandiera de Bonorva è la chiara dimostrazione che per continuare ad allevare il mezzosangue che si è rivelato competitivi ad alti livelli, poi oer forza di cose devi tornare indietro con il Purosangue Arabo, se vuoi mantenere gli standard già espressi dalla propria genealogia. Per fare un paragone calzante, Bandiera de Bonorva potrebbe essere la figlia di Baiana, perché la madre Soraya de Bonorva è stata generata da un analogo incrocio, ottenuto dal sangue di una Fondo Inglese come Maratona de Bonorva(Approach The Bench) e da un Purosangue Arabo, in questo caso Dorwan du Cayrou(Dormane). Con questa mossa il sig. Testoni si ha assicurato o meglio ha prolungato ulteriormente la linea di sangue di Spartana, trovando appunto il successo in 3° generazione con la debuttante Bandiera de Bonorva, puledra che oltre ad avere di base la linea di Spartana, ha nel sangue due ottimi riproduttori come Approach the Bench e diretto Dr Devious.

Per ora, in entrambi i casi si stanno celebrando due vittorie non certo eclatanti, può darsi che in futuro ne possano arrivare, ad ogni modo sia Baiana e che Bandiera de Bonorva sono accomunate da un unico pensiero allevatoriale dal quale non si scappa ed oggi, rappresentano un valido esempio per gettare le basi e proseguire con l’allevamento dell’Anglo Arabo Sardo.


La 4° Puntata “L’ISOLA CHE GALOPPA”: ANALISI, APPROFONDIMENTI, CURIOSITÀ E LE INTERVISTE AI PROTAGONISTI DEL GALOPPO SARDO E NON SOLO.

SE VI PIACE QUELLO CHE FACCIO E VI FA PIACERE AVERE QUESTO SERVIZIO GRATUITAMENTEPOTETE SOSTENERMI ANCHE EMOTIVAMENTE CON MICRO DONAZIONI CLICCANDO SEMPLICEMENTE SUL LINK QUA SOTTO “DONATE” . ANCHE UNA PICCOLA DONAZIONE PUÒ ESSERMI D’AIUTO, DATO IL DISPENDIO DI TEMPO, MEZZI E ALTRO CHE OCCORRONO OGNI SINGOLO GIORNO!

OPPURE DA OGGI PUOI SOSTENERE IL BLOG ACQUISTANDO LA MAGLIA UFFICIALE SPOONRIVER.BIZ, PER INFO E PRENOTAZIONI CONTATTARE IL NUMERO 3804973633, O I CONTATTI SOCIAL FACEBOOK E INSTAGRAM.

Lascia un commento