Derby e Criterium: i protagonisti del 2008, 2009 e 2010

Albo d'oro Sardegna Allevamento, Corse del Passato
Spread the love

Sorprese ma non troppo le vittorie di Mocambo, Notre Dam e Odyseus nel Derby. I Criterium vanno a Powerfull Girl, Single Boy e Cornelia Parker.

Un breve riepilogo dei protagonisti nel Derby Sardo e del Criterium Sardo dal 2008 al 2019 diviso in 4 numeri. Il primo, ovvero questo, racconta dal 2008 al 2010.

82° DERBY SARDO – 2008

Chilivani 29 Settembre 2008: si arrivò a questo Derby con molte incognite su quale cavallo potesse avere la meglio. Il nome gettonato era quello Mister Morfeo laureato dell’Internazionale e rappresentava la prima chance. Ma nel periodo a ridosso della corsa erano emerse le qualità di Mocambo portacolori della scuderia del sig. Antonio Efisio Pinna. La corsa, sui 2400 mt, ha visto il gruppo viaggiare abbastanza compatto con le posizioni che restavano immutate per più di metà gara. Solo alla fine della dirittura opposta si è iniziato fare sul serio, la prima mossa la fa Mister Morfeo con in sella Mauro Manueddu, che anticipa le mosse degli avversari prendendo qualche lunghezze di vantaggio presentandosi in dirittura finale al comando. Ai 200 finali veniva avvicinato ad ampie falcate da Mocambo, sotto la guida eccezionale di Antonello Fadda, il jockey Sassarese fa il diavolo a quattro e sfilandosi la frusta a sinistra “solleva” da terra Mocambo e nei pressi del traguardo piega cosi la resistenza di Mister Morfeo. Il fotofinish decreta la vittoria di Mocambo che la spunta di una corta testa, mentre per il terzo è tardiva la risalita di Mompracem, che lasciava al quarto Marreri. Antonello Fadda con questa vittoria arrivò a quota 1000 successi in carriera. Ovviamente i meriti di questo successo, oltre del fantino, sono anche dell’allenatore, proprietario e allevatore Antonio Efisio Pinna, abile a disare il suo allievo durante la stagione per poi prepararlo a puntino per il grande ballo. Mocambo è un figlio di Solitario(ms) e Nixe(ms) e il Derby fu l’unico sussulto degno di nota della sua carriera, prima di passare all’attività paliesca dove a Siena ha corso 8 Palli, fornendo talvolta prestazioni generose ma non riuscì mai a vincere. 

Chilivani 29/09/2008: lo scatto travolgente all’esterno di Mocambo e Antonello Fadda, che poco più in là andrà a beffare di un nulla Mister Morfeo sul palo.

33° CRITERIUM SARDO – 2008

Chilivani 03 Ottobre 2008: questa edizione si presentava molto aperta alla vigilia con diversi soggetti di qualità a garantire lo spettacolo. I nomi caldi erano rappresentati da Manar Princess, dai compagni di colori Powerfull Girl e Gold Queen, subito seguiti da Last Wind. Alla fine sono stati proprio questi che si sono dati battaglia, al termine della quale sono emerse le doti tecniche di Powerfull Girl, che già nel mese di Giugno aveva messo tutti nel sacco in una prova analoga. È stata una prestazione sontuosa quella di Powerfull Girl, ben montata da Salvo Basile, ha disposto a proprio piacimento degli avversari con un cambio di marcia risultato devastante anche per la buona Last Wind, finita quasi a 5 lunghezze. Al 3° posto Gold Queen precedeva Manar Princess. Un successo che premiò la scuderia Gavoese del sig. Salvatore Pili e il lavoro mattutino dell’allora morning jockey Elvis Cottu. Powerfull Girl da Prospects Of Glory e Back Door,si è resa autrice di una carriera encomiabile per costanza di risultati, corredata da 7 vittorie e 16 piazzamenti su 37 corse disputate, vincendo al traguardo la somma di Euro 35.921,50.

Chilivani 03/10/2008: Powerfull Girl e Salvo Basile trionfano nel 33° Criterium Sardo dominando gli avversari

83° DERBY SARDO – 2008

Furono 12 i cavalli che presero parte a quest’edizione. Occhi puntati su Naiba della scuderia F.lli Mur interpretata da Antonello Fadda, a seguire nella valutazione la coppia di scuderia Nabilia – Nubile, mentre Notre Dam e Nemo de Mores rivestivano il ruolo di outsiders di lusso. La pioggia copiosa caduta nelle ore prima della corsa, ribaltò ogni linea e pronostico. Sulla pista interna, allentata dell’acqua, scatta al comando Naiba che provò a costruirsi la corsa da se imponendo il proprio ritmo alla corsa. Notre Dam non la perdeva di vista e si manteneva a contatto, viaggiando comodo nelle mani dell’esperto Salvatore Basile, mentre Nemo de Mores sceglieva percorso esterno per risalire dalle retrovie dopo una partenza trascendentale. L’epilogo avviene prima di imboccare l’ultima piegata dove Notre Dam rompe gli indugi e va via da solo, mentre il resto del drappello annaspa nel fango del Don Deodato Meloni. Da lì in poi fu un autentico assolo di Notre Dam, con Basile che accompagna il suo alfiere controllando il tardivo ritorno di Nemo de Mores che aveva in sella Gabriele Oppes. Sul palo Notre Dam lascia a più di 2 lunghezze Nemo de Mores, mentre per il terzo posto emergeva Nosmoking, a precedere la favorita Naiba scivolata al 4° posto. Per molti una vittoria inaspettata quella di Notre Dam, ma non di certo per il suo allenatore e all’epoca fantino Francesco Oppes, che ha sempre creduto nelle potenzialità di questo puledro. Notre Dam trionfa per i colori del sig. Gabriele Daga di Sindia, che n’era anche l’allevatore assieme al padre DemetrioNotre Dam è un figlio di Oscar Dey(ms) e Queen Green(ms), il successo nel Derby fu anche la sua ultima apparizione nelle corse. Inseguito fu acquistato “dall’Istituto Incremento Ippico”. In carriera ha disputato 8 corse, vincendone 4 e piazzandosi 2 volte. 

Il Baio Notre Dam vince a Sassari per replicare nel Derby Sardo.

34° CRITERIUM SARDO – 2009

Chilivani 02/10/2009: edizione atipica perche che si disputò nella pista interna, ma sempre sulla distanza del miglio. I rumors della vigilia indicavano la vincitrice del “Turritano” Prus Braghera come favorita, di contro la scuderia Pili che dei 3 schierati aveva in Ripira la punta di diamante, molto considerato anche l’ospite Stuk Girl, mentre Single Boy vestiva il ruolo di “quarta forza” del campo. Corsa molto tirata, dove inizialmente Super Crazy sparava frazioni da sprinter pedinata da Ripira e dalla scuderia Gattu che aveva schierato anche Missirina oltre a Prus Braghera. In tutto ciò Single Boy seguiva i parziali nelle mani ben salde di Mauro Manueddu, che con gran senso tattico si adugua al treno di corsa. Nella piegata conclusiva passa Ripira, seguito a ruota da Prus Braghera, i due venivano avvicinati gradualmente da Single Boy. Quest’ultimo trova un autostrada all’ingresso in retta, Manueddu non si fa pregare e sfrutta al meglio il regalo dei rivali, per poi disfarsi in modo autoritario degli stessi relegando sul podio rispettivamente Prus Braghera e Ripir finiti in lotta, il continentale Stuk Girl concludeva al 4°. Single Boy con questo successo si riscatta dalla sfortunata caduta che l’aveva messo fuorigioco nel Turritano, regalando il 1° successo nella competizione al trainer Francesco Brocca e soprattutto agli appassionati proprietari di Oliena della scuderia Mary-To. Single Boy da Gold Sphinx e Sakya, allevato dalla Razza Emiliana, ha disputato 8 corse della sua sfortuna carriera, vincendone 5 e piazzandosi due volte 2°, per un totale di Euro 21.879,00 vinti al traguardo.

Chilivani 18/05/2009: Single Boy centra la prima delle 5 vittorie in carriera. Qua interpretato da Massimiliano Pisanu.

84° DERBY SARDO – 2010

Chilivani 18 Settembre 2010: durante l’intera stagione a mettersi chiaramente in evidenza fu la femmina Ossidiana Bella, che arrivò all’appuntamento con il fascino dell’imbattuta nella categoria e logica favorita della competizione. I restanti 13 partenti erano pronti a dargli battaglia, i nomi altisonanti erano quelli di Ottimo de Florinas, Turalvesu, Odyseus, Osanna Dey e l’ospite Orlando di Gallura. Alla sgabbiata nessuno forza per prendere la testa e il gruppo sfila in un fazzoletto quando transita per la prima volta davanti alle tribune. Allorché Ossidiana Bella prende posizione e passa al comando. La gara si accende, è come in una partita a scacchi, arrivano le contromosse di Odyseus e Osanna Dey, che si mettono in scia della battistrada. I tre citati accumulavano buon vantaggio nei confronti degli inseguitori e agli inizi della curva finale Odyseus richiesto dal suo fantino, intensifica l’azione per portarsi deciso in testa in pochi tempi di galoppo, trascinandosi Osanna Dey, mentre Ossidiana Bella resta inchiodata sul suo pass, quasi sorpresa da questa mossa. In dirittura lo scatto di Odyseus è letale, interpretato magistralmente da Angelo Godani, si distendeva in una galoppata trionfale tagliando il traguardo con più di 4 lunghezze di vantaggio su Ossidiana Bella interpretata da Mauro Manueddu, riuscì a limitare i danni acciuffando sul palo la grintosa Osanna Dey. Al quarto posto concluse Alasarda. Per Angelo Godani fu la sesta affermazione in un Derby, mentre fu immensa la gioia del team di Mario Migheli, che aveva come condottieri il figlio Francesco e il socio Rino Luiu. Soddisfazione anche per il sig. Santino Canu originario di Orune ai colori e all’allevamento. Odyseus fu il primo prodotto di Eros de Ozieri(ms) a vincere il Derby, fu anche il primo della fattrice Bandolera(ms), fattrice che qualche anno dopo si ripeté con Samaritana nel Gran Premio Sardo. 

Chilivani 18/09/2010: Odyseus trionfa con ampio margine sugli avversari, condotto sapientemente al successo da Angelo Godani.

35° CRITERIUM SARDO – 2010

Chilivani 25 Settembre 2010: la 34° edizione premiò la trasferta oltre mare di Cornelia Parker, che s’impose con in sella Cristiano Di Stasio. Molto seguita anche dagli scommettitori, la continentale tiene fede ai pronostici sfoderando una prestazione perfetta. Tra i locali i più attesi erano Come il Vento e Acqua Fredda, finiti nell’ordine nel Turritano di qualche mese prima. Proprio Acqua Fredda corre da protagonista sin dalle prime battute, dove Cornelia Parker cercava di rimane a contatto ponendosi in scia di Acqua Fredda, così provava a fare per linee interne anche Come il Vento. Ma nella piegata conclusiva il gruppo si compatta bruscamente, dove ne fa le spese Come il Vento sacrificato all’interno, Cornelia Parker riesce a divincolarsi e si mette prontamente in caccia di Acqua Fredda, che nel mentre prendeva vantaggio e si presentava al comando ai 300 finali. La leader montata da Antonello Fadda sembrava aver fatto i conti giusti, ma nell’ultimo furlong subisce l’affondo cattivo di Cornelia Parker, sospinta a braccia e frusta da Di Stasio riesce a portarla a casa lasciando lì a meno di una lunghezza Acqua Fredda. Per il terzo si faceva notare una positiva Gold Kitty a precedere Alex de Montentosu, fuori quadro il favorito Come il Vento. Cornelia Parker, da One Cool Cat e Resleona, trionfa per il training di Attilio Giorgi, i colori e l’allevamento della Razza Della Silla.

SE VI PIACE QUELLO CHE FACCIO E VI FA PIACERE AVERE QUESTO SERVIZIO GRATUITAMENTEPOTETE SOSTENERMI ANCHE EMOTIVAMENTE CON MICRO DONAZIONI CLICCANDO SEMPLICEMENTE SUL LINK QUA SOTTO “DONATE” . ANCHE UNA PICCOLA DONAZIONE PUÒ ESSERMI D’AIUTO, DATO IL DISPENDIO DI TEMPO, MEZZI E ALTRO CHE OCCORRONO OGNI SINGOLO GIORNO!

Lascia un commento