Addio all’allevatore “Bobore” Cosseddu, sconfitto dal Covid-19 dopo anni di “battaglie”.

Attualità
Spread the love

Negli anni 80/90 si era insignito nel mondo del mezzosangue raggiungendo un gran traguardo con la sua Umbria Rossa.

L’ippica Sarda perde un altro personaggio, se ne va Salvatore Cosseddu, scomparso all’età di 84 anni Lunedì 23 Novembre all’ospedale di Sassari, sconfitto dal Covid-19 dopo anni di battaglie con diverse patologie.

Conosciuto da tutti come “Bobore”, era un na persona ben voluta da tutti, che ha frequentato per oltre trent’anni il mondo dei cavalli, specialmente quello dell’Ippodromo di Chilivani. Appassionato di Ippica e delle corse al galoppo, era titolare di colori ed allevatore, l’Ozierese “Bobore” si tolse le sue soddisfazioni inizialmente con Lamagni e Nebbia a fine anni 80. Proprio Nebbia da fattrice le regalò la Fondo Inglese Umbria Rossa, cavalla con la quale si è divertito con numerose vittorie e buoni piazzamenti cone il 4° posto a Napoli nel Derby Italiano e il 2° posto nel “Chiusura” a Sassari. Quella piazza d’onore Turritana fu il preludio al grande trionfo che Umbria Rossa ottenne a Le Bettole di Varese, portando in gloria l’inconfondibile giubba verde a strisce orizzontali marron timbrando il Gran Premio di Lombardia, una Condizionata che aveva una dotazione di £ 44.000.000, grazie anche alla connection dei gemelli Godani, Luigi al training ed Angelo all’interpretazione. Fu il giusto riconoscimento ad un allevatore e ad un proprietario simpatico e dalle buone maniere, come lo è stato “Bobore” Cosseddu. In tanti lo ricordano così, allegro e scherzoso, anche quando per diversi anni ha prestato servizio al bar dell’Ippodromo di Chilivani in giornate di corse.

Spoonriver.biz si unisce al cordoglio della famiglia, ponendo le più sentite condoglianze ai figli Franco, Bastiano ed Annalisa.