Baroc De L’Alguer come Mar dei Coralli e Colorito, tris storico della San Giuliano nel Regione Sarda.

Spread the love

Baroc De L’Alguer bissa il successo dello scorso anno, un’impresa riuscita solo a Mar dei Coralli nell’88 e 89 e Colorito nel 01/02. La San Giuliano scrive la storia di questa competizione.

Seppure non classificabile in senso stretto come “classica”, il Gran Premio Regione Sarda riveste una notevole importanza essendo la prova più remunerativa dell’intera stagione isolana riservata ai purosangue inglese di 3 anni ed oltre. L’edizione 2021, di fatto la 46^, ha proclamato la scuderia San Giuliano, capace di infilare 3 vittorie consecutive come mai nessuno era riuscito a fare. La trilogia fu aperta dal successo di Bunora De L’Alguer nel 2019, proseguita dal fratello Baroc De L’Alguer nel 2020 e sancita dallo stesso lo scorso 25 Settembre. Tre perle importanti(raggiunta la scuderia L3C), costruite dal basso e frutto di una programmazione portata avanti negli anni con successo. Il pioniere è sempre il preparatore Leonardo Chessa, al quale vanno i meriti per aver portato nel tempo ad alti livelli le qualità di Baroc De L’Alguer. Il baio di 4 anni si è ampiamente confermato con il sigillo nel Regione Sarda, bissando il successo ottenuto lo scorso anno. Un filotto riuscito solo a Mar dei Coralli della scuderia del sig. Giorgio Pittorra nel periodo 1988/89 e a Colorito nel 2001/02, che vinse prima per i colori della scuderia del sig. Michele Fois e poi per quella del sig. Natalino Talanas. Seppur non consecutivamente, anche Roi Flayer ha trionfato 2 volte in questa prova, vincendo nel 2013 e nel 2015.

Un trionfo che segna in maniera evidente la crescita costante ed esponenziale della San Giuliano, un team guidato dal proprietario e appassionato Domenico Manca, sicuramente appagato dai i risultati raggiunti dai suoi cavalli in questi anni in Sardegna. Nelle interviste che in questi anni Spoonriver.biz ha avuto il piacere di realizzare e confrontarsi, il sig. Manca appare come un uomo tutto d’un pezzo, sempre diplomatico nel commentare una vittoria. Ma questa di Baroc De L’Alguer nel Regione Sarda ha un filo sciolto l’entusiasmo, per altro legittimo, per aver portato in poco tempo la San Giuliano ad essere una solida realtà, ma cosa più importante, ad aver vinto quasi tutte le corse più importanti della categoria purosangue, eccetto il Criterium del Campidano e il Nino Costa, sicuri prossimi obiettivi futuri.

TUTTE LE INTERVISTE AI PROTAGONISTI DI SABATO 25 SETTEMBRE ALL’IPPODROMO DI CHILIVANI.

Lascia un commento