Mereu: “Oliena è un paese fantastico, Bontour con il suo passo si è adattato e ha vinto bene”

Spread the love

Simone Mereu vince per la 2^ volta il “Pulu Ulianesu de sos Vihinados” ed elogia la festa olianese. Bontour conferma l’ottimo feeling con la Sardegna, dopo il g.p sardo trionfa anche in questo palio.

Oliena 18/08/2022

L’accoppiata composta da Simone Mereu e dal mezzosangue Bontour, ha marchiato a fuoco Il 19° Palu Ulianesu de sos Vihinados, andato in scena giovedì 18 agosto in località Fratthale, organizzato dal Comitato San Lussorio Leva 92. Mereu e Bontour hanno regalato il successo al vicinato Predu Murta, che non vinceva la corsa dal 2016. L’abbinata gialloblu era considerata, sulla carta, una delle due-tre più affidabili, che comprendevano il favorito Janna Vahile con il potente Vittorino e Melathu con il continentale Sultano da Clodia.

Certo il ritiro di Vittorino ha senza dubbio facilitato le cose a Simone Mereu, bravo a condurre la corsa con intelligenza, scegliendo di non disturbare il suo allievo che messo davanti dopo la caduta senza conseguenze di Mussudorrai, se n’è andato per proprio conto rendendosi intangibile dalla vana rincorsa di Melathu che confdava nell’accoppiata Sultano da Clodia(Bonbon) – Adrian Topalli. Terzo e quarto posto per Varrasoro con Readychope(Ares De La Brunie) e Gian Luca Fais e Monte Mannu con Coca(Permesso) e Salvatore Nieddu.

Bontour, ora di proprietà del sig. Salvo Morabito, replica clamorosamente al successo che 24 ore prima aveva ottenuto in Piazza del Campo la sorella piena Violenta da Clodia, un fatto più unico che raro per la tempistica con il quale è maturato. Figli di Bonbon e Dune D’Azur, per quanto riguarda la genealogia non c’è nulla di cui meravigliarsi, tutti e due hanno vinto dei gran premi nelle regolari, Bontour grigio di 6 anni, in Sardegna aveva trionfato nel 2019 in occasione del gran premio sardo e qualche mese più tardi vinse a Firenze il derby d’autunno.

Per Simone Mereu, nato a Carbonia nel 1980, si tratta del secondo successo in questo palio, il primo lo vinse nel 2018 per il vicinato Fala e Nodi con il cavallo Tidoc, che guarda caso la stessa linea femminile due giorni prima trionfo anch’egli al Palio di Siena con lo zio uterino Porto Alabe. Coincidenze certo, ma che per gli appassionati suscitano grande curiosità.

Predu Murta conquista il suo 5° palio dei 19 disputati e ritorna a far festa dopo 6 anni, bravi a puntare su un fantino esperto e vincente come Mereu, il quale offre certe garanzie non solo in pista ma anche nelle scelte dei cavalli. Dunque dopo il primo conquistato nel 2011 con il “locale” Gianfranco Bitti, i 3 consecutivi 2014/15 e 16 con il fantino Marco Bitti, fino ad allora si con il purosangue, ora si aggiungono Simone Mereu e l’anglo arabo Bontour.

QUA SOTTO LE PAROLE DEL FANTINO E PREPARATORE DI BONTOUR SIMONE MEREU:

Lascia un commento