Venduto l’arabo Zamer, l’ex Clodia lascia l’Italia da imbattuto, per lui subito un Gr1 in Francia.

Spread the love

L’erede di Nizam allevato dalla scuderia di Massimiliano Narduzzi sbarca in Francia per difendere i suoi nuovi e prestigiosi colori appartenenti allo sceicco Sheikh Mohammed Bin Khalifa Al Thani

Cinque vittorie in altrettante uscite, è questo lo score del purosangue arabo di 3 anni Zamer, ormai ex allievo del suo stesso allevatore Massimiliano Narduzzi. Zamer nella sua carriera italiana, dove ha difeso i colori della scuderia Clodia, non ha conosciuto sconfitta attirando così le attenzioni dello sceicco Sheikh Mohammed Bin Khalifa Al Thani, divenuto da poco suo nuovo proprietario. Zamer la sua ultima vittoria l’aveva ottenuta lo scorso 27 agosto a Chilivani vincendo il premio Kassar Said, molto probabilmente se non fosse stato acquistato sarebbe stato tra i protagonisti del Derby Italiano del PSA in programma il 1° ottobre a Chilivani.

Invece il palcoscenico che lo aspetta in terra francese è molto più suggestivo e importante, impegnato subito nella Qatar Arabian Trophy des Poulains corsa di Gr1 in programma il 30 settembre a Saint-Cloud, sul doppio chilometro con dotazione complessiva di 100.000 Euro . Zamer difenderà i colori della sua nuova scuderia, la stessa del campione Ebraz, a vestire la giubba blu a stelle bianche sarà il jockey Maxime Guyon, una delle migliori cravache transalpine. Mentre la preparazione è seguita lì in Francia da Massimiliano Narduzzi. In questa prova incrocierà il suo destino con Najeeb Al Zaman di Al Nujaifi Racing, battuto all’esordio a Pisa lo scorso 27 marzo.

Proprio da Pisa, Zamer iniziò la sua escalation ripetendosi poi due volta sulla sabbia di Tagliacozzo, a Merano e come già accennato a Chilivani. Vittorie arrivate con una certa disinvoltura, sempre ottenute in modo autoritario su diverse distanze e vari tipi di terreno. Un prospetto di vero fuoriclasse per gli standard italiani e che d’ora in poi ci auguriamo possa eleggersi tale anche a livello internazionale.

Zamer è un figlio di Nizam(Amer) e Iviolada de Zamaglia(Veinard Al Maury), ma la sua linea femminile proviene da anni di selezione portata avanti in Sardegna, prima dall’ex Istituto Incremento Ippico e poi proseguita negli anni dall’allevatore Luigi Comida con la fattrice capostipite Arborea III, dalla quale proviene attraverso Baiana de Zamaglia Iviolada de Zamaglia. Quest’ultima è la sorella della vincitrice Lughida de Zamaglia, a sua volta madre del plurivincitore e piazzato di listed Tabacco. Mentre Iviolada de Zamaglia fu venduta dallo stesso Comida in continente per l’attività di endurance, al termine della quale poi fu riacquistata con occhio attento da Massimiliano Narduzzi e, messa in razza ha dato alla luce Zamer e altri 3 prodotti che vedremo esordire nei prossimi anni. GENEALOGIA COMPLETA DI ZAMER QUI

IL TABELLONE DEI PARTENTI DELLA CORSA QUI

Lascia un commento