2012: il Derby va a sorpresa a Quietness, Bochalet da Clodia apre l’era Narduzziana

Allevamento, Corse del Passato
Spread the love

Il 2012 è stato il primo anno che scendevano in pista gli A.A figli di Groom Tesse. Tra i quali uno dei migliori fino ad oggi è stato Quotadus, che però si era dovuto arrendere ad un certo Bochalet da Clodia. Il Derby sembrava essere un match a due, tra Querino e Quarzo Blu, invece a spuntarla fu Quietness

86° Derby Sardo 

Come detto pareva essere un match a due, tra Querino e Quarzo Blu, con il primo che si faceva preferire, terzo incomodo Quit Gold fratello pieno di Pantuosco, mentre Quietness era la quarta meno giocata del campo. La corsa per più di metà gara, non avuto grossi tatticismi, con il gruppo abbastanza raccolto. Il momento clou è stato a metà della curva finale, dove rompeva gli indugi Querino, seguito immediatamente da Quarzo Blu, mentre Quietness non sforzava nulla e si manteneva a contatto. In dirittura Querino con Antonello Fadda in sella, sceglie di galoppare a centro pista, avendo all’esterno Quarzo Blu interpretato da Gavino Sanna. All’interno s’infilava Quietness, che si faceva portare, con a bordo la monta eccezionale di Domenico Migheli, che scapa lungo la corda, lasciando i due più attesi a contendersi la miglior piazza. Sul traguardo Quietness ha più di 4 lunghezze di vantaggio su Querino, che ha la meglio su Quarzo Blu, mentre per il quarto emergeva Quadrilio. Per Domenico Migheli è stato il primo Derby vinto, lui che ha mosso i primi passi proprio in quell’Ippodromo. Soddisfazione per il proprietario il Sig. Augusto Posta, che si aveva guadagnato la notorietà in quei tempi essendo proprietario di Fedora Saura, sorella piena di Quietness. Entrambe figlie di Vidoc e Alyssa, allevate dal Sig. Ignazio Falchi. 

Il video della vittoria di Quietness 

55° Gran Premio Sardo 

Il 2012 apre ufficialmente la “sfida” tra gli A.A.S e quelli dell’allevamento da Clodia. La sfida si era accesa già all’Internazionale, tra Bochalet da Clodia e Quotadus, con il grigio a prevalere. Fu così anche nel Gran Premio, con Quotadus che prova a crearsi la corsa, è le condizioni ideali per avere la meglio, sfruttando l’andatura di Queridademarchesana. Quotadus interpretato da Antonello Fadda, aumenta l’andatura, e a traguardo lontano, passa al comando, prendendo circa 2 lunghezze su Bochalet da Clodia, che nonostante abbia un’azione cruda, riesce a mantenersi a contatto. I due prendevano il largo, la reta finale e la location di un duello annunciato, Quotadus arroccato allo steccato, prova a sfruttare l’attacco esterno, e confusionario di Bochalet da Clodia, abilmente montato da Germano Marcelli, che assesta l’azione del “Clodiano“, per passare negli ultimi 100 mt. Con una lunghezza di vantaggio, Bochalet da Clodia varcava il traguardo, su Quotadus, per il terzo risaliva il buon Quintilius, a precedere Imperatoredaclodia. Per il jockey Germano Marcelli è il terzo Gran Premio Sardo vinto, mentre per l’allenatore Massimiliano Narduzzi, e l’allevamento Capparella – Clodia è il primo. I colori erano quelli del Sig. Roberto Bonucci.Bochalet da Clodia è stato semplicemente un marziano, la sua lungimirante carriera è stata costellata di tanti successi, 36 corse disputate, 21 le volte che ha vinto, e 14 i piazzamenti, per un totale di 101.080,00 vinti. È un figlio di BombolinoTenby Ride, ha concluso la sua carriera quest’anno, ed ora si appresta alla riproduzione. 

Il video della vittoria di Bochalet da Clodia 

Un piccolo contributo per sostenere e migliorare il Blog, costa poco!

Lascia un commento