Il film della stagione 2006 dell’ippica sarda.

Allevamento, Corse del Passato
Spread the love

57 furono le giornate Ministeriali assegnate all’ippica Sarda. Tantissimi furono i protagonisti tra PSI, Anglo Arabo e PSA

Facciamo un tuffo nel passato con un rewind lungo 14 anni, ripercorrendo a grandi linee la stagione 2006 o che dir si voglia l’anno della “I”. Perché in Sardegna usiamo associare le annate sportive alle lettere che progressivamente vanno in ordine alfabetico. Le giornate furono ben 39 all’ippodromo di Chilivani, all’epoca si correvano anche i matinèe. Mentre 18 giornate furono assegnate all’Ippodromo di Sassari, Villacidro ancora non esisteva. Dati ormai lontani anni luce dall’attuale realtà, che ha subito un cambiamento epocale, evolvendosi in maniera negativa rispetto al passato. Basti pensare che nel 2019 all’Ippodromo di Chilivani sono state assegnate solo 11 giornate annuali, una condanna a “morte” se non fosse corsa in aiuto la Regione Sardegna a sorreggere con i suoi finanziamenti (soldi pubblici) i montepremi. E pensare che nel 2006 solo la riunione primaverile ospitò a Chilivani 18 giornate, contro le 7 del 2018 e del 2019. Numero molto probabilmente destinato a confermarsi anche quest’anno. Tralasciando questo discorso vediamo che cosa disse la pista.

Tra i puledri Purosangue Inglesi di 2 anni ad imporsi su tutti furono Rendez Vous (Regal Archive e Adarenna), al training di Gabriella Masuri – Antonio Cottu, portacolori della scuderia Fedeli Luigino, che vinse a Sassari il “Criterium Turritano” con Germano Marcelli in sella, battendo Terk, Lord Persjan e Siracusian. Mentre a prendersi la scena a Chilivani in occasione del “Criterium Sardo” fu la portacolori della storica scuderia L3C Mehalla (Definite Article e Medellin), al training di Cosimo Congiu  – Caterina Muroni, montata da Francesco Oppes, imponendosi con più di 5 lunghezze di vantaggio proprio su Rendez Vous. Sopran Sop e Poker Shade completarono il marcatore. Da segnalare le 6 vittorie su 7 corse di Real Adventure ( Regal Archive e Adventure), puledra di belle speranze appartenente alla scuderia L3C.  

Sassari Agosto 2006: sotto i riflettori del Pinna, Rendez Vous con a bordo Germano Marcelli, trionfa nel Criterium Turritano (dotazione di 22.000,00 €) per il training di Masuri-Cottu e i colori del sig. Luigino Fedeli.
Chilivani Settembre 2006: Mehala e Francesco Oppes mettono tutti nel sacco conquistando il Criterium Sardo.

Tra gli anziani si distinse Great Jack (Shantou e Grecian Hill), per i colori del sig. Eusebio Zizi, che vinse il Gran Premio Regione Sarda (dotazione € 22.000,00) interpretato da Antonio Polli, per il training di Francesco Brocca. Great Jack vinse con 7 lunghezze di vantaggio su Bahamian Risk, Robbiani e Beautiful Spring. Frozen Love (Love the Groom e Scimiutela) trionfò a Sassari nel Pr. Nino Costa (dotazione € 18.700,00) interpretato da Domenico Migheli, per il training del padre Mario e i colori del sig. Giuseppe Chironi. Frozen Love vinse al termine di un bel duello con Pellinor, mentre al 3° e 4° posto concludevano Roi Sub e Matilde D’Arco. Mentre Gioiosa Luna e Gianluca Fresu si aggiudicarono il B.B.A Italia (dotazione € 11.000,00) precedendo Asia Day, Menkar e Makula. Trionfando per il training di Tonino Fresu e i colori del sig. Antonio Pirisinu.

Chilivani Giugno 2006: Great Jack all’interno, qui impegnato in una corsa in G.R con in sella Leonardo Ladu, nella quale giunse 3°. Qualche mese piu avanti vinse il “Regione Sarda”
Chilivani Maggio 2006: Frozen Love con Domenico Migheli vince una delle 4 corse in stagione. Oltre ad aver vinto il Nino Costa è risultato il miglior PSI per somme vinte.
Sassari Luglio 2006: Gioiosa Luna e Gianluca Fresu vincono la corsa di “preparazione” del B.B.A Italia, poi vinto qualche settimana più tardi.

Tra gli altri si misero in luce la velocista Sopran Sound( Dancing Dissident e Sopran Hunter) per il training di Masuri-Cottu e i colori del sig. Giuseppe Fedeli con 6 successi; la 3 anni Asia Day(Rio Napo e Alta Moda) con 5 vittorie, per il training di Luigi Godani e i colori del sig. Pietro Paolo Goddi; alla pari di Veruska (Shantou e Bhils) al training di Masuri-Cottu e i colori del sig, Michele Posadinu; e Roi Sub (Roi Danzig e Subasio) al training di Francesco Brocca e i colori della sig.ra Maria Cristina Sassu.

Sassari Giugno 2006: Asia Day nata e allevata in Sardegna, vince una delle sue 5 corse in stagione interpretata da Domenico Migheli.
Sassari Luglio 2006: la grigia Veruska sul tracciato di “casa” vince una delle 5 corse dell’annata, interpretata da Antonello Fadda.
Sassari Ottobre 2006: Roi Sub con in sella Massimiliano Pisanu trionfa sul tracciato Turritano. Anche lui 5 volte al bersaglio in stagione.

Tra i Purosangue Arabo di 3 anni ad emergere su tutti fu Iaponica figlia di Bonorvesu e Ultana, della scuderia del sig Antonio Efisio Pinna. Vinse 2 corse su 3 a Chilivani, tra le quali spicca il successo nel G.P U.N.I.R.E. Cavallo Arabo, interpretata da Antonello Fadda . Più importante fu la vittoria ottenuta qualche settimana prima a Grosseto nel prestigioso Premio Kassar Said (dotazione € 44.000,00). La portacolori della scuderia Pinna con in sella Fadda, si impose davanti ai Francessi Uae Non Stop e Buckyngham, al quarto giunse Innozentedigallura. Una positiva Imperias (Bonorvesu e Unighedda) della scuderia del sig. Giovanni Maria Sechi, al training di Pinuccio Cabitza, riuscì a battere Iaponica a Chilivani. Tuttavia Imperias chiuse l’annata con ben 4 successi su 5 gare disputate, risultando il miglior soggetto della sua generazione in Sardegna per numero di vittorie e somme vinte.

La bellissima Imperias in una delle sue trasferte a Grosseto.

Negli anziani a distinguersi più di tutti per numero di vittorie e somme vinte fu la femmina Fata de Nulvi (Rubis de Carrere e Zulema), al training di Salvatore Muroni Junior e i colori e l’allevamento della sig.ra Giovanna Picconi. Per lei arrivò un bel successo a Grosseto nel Pr. Ansedonia (dotazione € 33.00,00) con Salvo Basile in cabina di regia, svettando su Mangho de Brugere, Gesturi e Joura. Il 5° Omnium del PSA invece andò a Gesturi (Veinard al Maury e Serdiana) che vinse a Chilivani con in sella Gianluca Fresu, per il training del padre Tonino e i colori del sig. Renato Molinas. C’è da dire che in quell’occasione la favoritissima Fata de Nulvi fu coinvolta nella caduta della compagna di colori Gai di Gallura nell’ultima piegata. Gesturi vinse davanti a Joura, Famosu e Filieri Rosso. Fata de Nulvi e Gesturi vinsero 3 corse nelle loro uscite in Sardegna, alla pari di Inelmas (Rubis de Carrere e Elmas III) per i colori della sig.ra Giovanna Boe.

Chilivani Maggio 2006: Fata de Nulvi perde per una questione di millimetri da Elyus. Questa sconfitta non ha precluso la sua straordinaria annata, dove complessivamente ha vinto 34.766,70 Euro.
Sassari Luglio 2006: Gesturi montato da Gianluca Fresu trionfa nettamente per i colori del sig. Renato Molinas.

L’annata dei mezzosangue di 3 anni sembrava poter essere dominata dal duo della scuderia del sig. Antonio Efisio Pinna, composto dal Fondo Inglese Importh (Ascoth e Guasila) e dal Fondo Arabo Ibhraim (Tissi e Ora Lieta). E non poteva esssere altrimenti, visto il loro cammino che gli vide entrambi vincere gli “Internazionali” (dotazione € 16.500,00), che nel 2006 si svolsero ai primi di Settembre. In ambe due le occasioni in sella ci fu Antonello Fadda, che con Importh si impose su Incantos, Indasia e Infrasonic; mentre con Ibhraim ebbe la meglio su Il Curato, Invidia de Sedini e Igor de Mores. Ibhraim è stato l’ultimo figlio del Purosangue Arabo a vincere in questa competizione.

Si arriva cosi alla giornata clou del Derby Sardo e del Gran Premio Sardo, che in quegli anni lì erano programmati per disputarsi nello stesso convegno. Ma un terreno allentato dalla pioggia e l’inedita distanza dei 2400 metri ribaltò tutti i pronostici della vigilia, che videro favorito il tandem della scuderia Pinna. Infatti ad imporsi nell’edizione n°80 del Derby Sardo (dotazione € 22.000,00) fu la grinta di Il Curato (Vidoc e Brook Logan) ai colori e l’allevamento del sig. Giuseppe Multinu, interpretato da Josè Serra. Il Curato mise in campo tutta la sua classe che gli permise di dominare chiaramente gli avversari, precedendoli sul palo di ben 6 lunghezze, il favorito Ibrahim si dovette accontentare del secondo posto, ad occupare le restanti piazze furono Ilon e A.S. Idea. Stesso scenario nel 49° Gran Premio Sardo (dotazione € 22.000,00) che vide imporsi nettamente Incantos (Approach The Bench e Raiosa) per il training di Antonio Cottu, i colori della sig.ra Rita Carta e l’allevamento del sig. Mauro Altana, con in sella Massimo Marcialis. Il grande favorito Importh finì addirittura quarto, preceduto da Il Re di Montalbo e Imbattibile. Importh si consolò timbrando nettamente a Sassari il Memorial Nino Maciocco (dotazione €16.500), sempre con in sella Antonello Fadda, distanziando di ben 11 lunghezze Isottah giunta seconda. 3° e 4° posto per Iolao e Iesael, mentre uscì dal marcatore Incantos. Qualche mese più tardi, Il Curato e Incantos si ripetettero a Roma in una giornata storica per l’Anglo Arabo, ribadendo la loro classe. Le prove (dotate di € 33.000,00) si disputarono sulla pista All-Weather e sulla distanza del miglio. Tra i Fondo Arabo, Il Curato fece felici subito i nuovi proprietari, trionfando con in sella Salvo Basile, per il training di Massimo Coghe e i colori della Sc. Monica, precedendo Iesael, Ibhraim e Iron River. Mentre tra i Fondo Inglese la vittoria andò a Incantos montato da Giacomo Temperini, sempre per il training di Antonio Cottu e i colori e l’allevamento dei sig.r Rita Carta e Mauro Altana. Entrambi sono stati i primi Anglo Arabo a vincere a Roma. Anche se in via ufficiosa nel 97 il primo in assoluto fu Unico de Mores della scuderia Ager F.lli Calvia, seppur si è trattata di una prova in Siepi.

Chilivani Settembre 2006: Importh con Antonello Fadda in cabina di regia, porta a casa l’Internazionale per Fondo Inglese, trionfando per il training, i colori e l’allevamento del sig. Antonio Efisio Pinna.
Chilivani Settembre 2006: l’entusiasmante lotta nella prova “Internazionale” dei Fondo Arabo risolta nell’ultimo tratto da Ibhraim e Antonello Fadda, piegando la coriacea resistenza di Il Curato.
Chilivani Settembre 2006: con grande autorità Il Curato con in sella José Serra vince l’80° Derby Sardo per i colori e l’allevamento del sig. Giuseppe Multinu.
Chilivani Settembre 2006: Incantos interpretato da Massimo Marcialis varca per primo il traguardo dell’edizione n°49 del Gran Premio Sardo, per il training di Antonio Cottu e i colori e l’allevamento dei sig.r Rita Carta e Mauro Altana.
Roma Novembre 2006: Il Curato con nuovi colori della Sc. Monica, viene accompagnato in pista dal suo led interpretato da Salvo Basile. Il Curato vincerà poi la corsa, chiudendo l’annata con 30.685,00 Euro di somme vinte
Roma Novembre 2006: L’allenatore Antonio Cottu riceve il primo per la vittoria di Incantos.
Roma Novembre 2006: Incantos con Jack Temperini in sella, emerge vittorioso di una corta incollatura su Bombon, terzo Importh e quarto posto per Polka de Brejoux. Con questa vittoria, Incantos chiude l’annata con 36.721,70 Euro di somme vinte.

La lunga programmazione permise anche ad altri validi soggetti di mettersi in evidenza. Tra questi Ispanico Sauro (Magical Wonder e Spartana) per il team di Salvatore Muroni Junior, che vinse 2 corse in Sardegna e una ben dotata a Grosseto, tra l’altro si classificò 3° al Derby Italiano dell’Anglo Arabo a Napoli. Con 5 vittorie in 6 uscite in Sardegna, si è ritagliato uno spazio la femmina Irasema (Welsh Guide e Chimera Carina), allenata da Luigi Godani, per i colori del sig. Tomaso Manchia e l’allevamento della sig.ra Pietrina Pes. Mentre Iolao (Approach the Bench e Cariasa Bella) al training di Francesco Brocca e i colori e l’allevamento del sig. Giuseppe Demartini, vinse a Sassari il Pr. Nino Calvia (dotazione € 11.000,00). Il Derby Italiano dell’Anglo Arabo a Napoli (dotazione € 27.500,00) fu vinto da Indulto (Bombolino e Lady bird), montato da Carlo Fiocchi, per il training di Filippo Geraci, i colori del sig. Mario Fracassi e l’allevamento del sig. Giorgio Soldati. Imponendosi davanti al plotone venuto da Chilivani: Incantos, Ispanico Sauro e Irasema.

Chilivani Aprile 2006: Ispanico Sauro in una delle sue prime apparizioni interpretato da Gianluca Fais.
Chilivani Agosto 2006: Irasema conquista la 5° vittoria consecutiva in terra Sarda, interpretata da Gianluca Fresu, per il training di Luigi Godani e i colori del sig. Tomaso Manchia.
Sassari Agosto 2006: Iolao con in sella Germano Marcelli ha appena tagliato per primo il traguardo nel “Nino Calvia”, precedendo Irresistibile, Incantos e Iajida.

Tra gli anziani si fece notare il marziano Fondo Arabo Gost de Mores (Sonniende e Uberta de Mores) della scuderia del sig. Antonio Efisio Pinna, che vinse a Chilivani il Pr. Dott. Lucio Gratani (dotazione € 16.500,00) montato da Gianluca Fresu, davanti a Fascino di Tempio, Eleonor e Gloriosha. Poi si impose a Grosseto nel Pr. Gran Paradiso(dotazione € 33.000,00) con a bordo Antonello Fadda, battendo Giudizio di Tempio, Ermossura e Fargo Wells. Vinse anche a Corridonia il Pr. Cavallo da Sella (dotazione € 18.700,00) con l’interpretazione di Michelino Maiorino.

Il fortissimo e statuario Fondo Arabo Gost de Mores allevato dai F.lli Calvia, qua con in sella Antonello Fadda sul tracciato di Chilivani. Nel 2006 ha vinto complessivamente 37.809,70 Euro di somme vinte

Mentre il compagno di scuderia Gaire (Ascoth e Ora Lieta) vinse sempre a Chilivani il 6° Omnium Anglo-Arabo montato da Sandro Gessa, lasciando a più di 5 lunghezze Egodigo, terzo posto per Eleanor, mentre finì solo 4° Gost de Mores. Il Gran premio dell’Anglo Arabo (dotazione € 22.000,00) fu vinto a Napoli dell’Anglo Arabo Sardo Ermossura (Hours After e Quon) con in sella Carlo Fiocchi. Nonostante i 64 kg, il portacolori della scuderia del sig. Alberto Storion, al training di Michele Marceddu, vinse battendo Gost de Mores, Feodoro ed Eleanor. Vittoria poi replica a Grosseto nel “Sella Italiano” (dotazione € 33.000,00) sempre interpretato da Carlo Fiocchi.

Tra i fantini la miglior frusta del Galoppo Sardo fu Antonello Fadda con 83 vittorie, seguito da Gianluca Fresu con 45 e dall’allora ventenne Domenico Migheli con 36 vittorie.

Tra gli allenatori il più prolifico con 64 successi fu la connection Gabriella Masuri – Antonio Cottu, seguiti da Salvatore Muroni Junior con 35 trionfi e da Francesco Brocca con 32 vittorie.

SE TI PIACE QUELLO CHE FACCIO, CONSIDERA DI FARE UNA DONAZIONE TRAMITE PAYPAL. PUOI SOSTENERE IL BLOG ANCHE DONANDO IL COSTO DI UN SOLO CAFFÈ, OPPURE PRENOTANDO Il CALENDARIO DEL 2020 TRAMITE I SOCIAL DI SPOONRIVER.BIZ O CONTATTANDO IL 3804973633.

ACQUISTA ORA IL TUO CALENDARIO E SOSTIENI ANCHE TU IL BLOG