Memo De L’Alguer vola nel “Regione Sarda” e firma la 4^ edizione di fila per la San Giuliano.

Spread the love

Si scrive G.P Regione Sarda ma dal 2019 si legge scuderia San Giuliano, il team algherese domina la scena anche quest’anno grazie ad una ritrovata Memo De L’Alguer.

Chilivani 17/09/2022

Memo De L’Alguer ha scelto l’occasione migliore per centrare il il terzo successo della carriera timbrando la 47^ edizione del Gran Premio Regione Sarda, condizionata riservata ai purosangue 3 anni ed oltre sui 2400 metri: la baia sellata da Leonardo Chessa e interpretata da Maikol Arras, ha atteso gli ultimi 300 metri per mettere in campo tutta la sua classe, allungando in maniera autorevole in retta d’arrivo con un accelerazione devastante che non ha lasciato scampo ai rivali. Tra questi è emerso per il posto d’onore Mr Gualano(Worthadd) davanti ad un buon Thor de Sa Matta(Galileo Gold) e Flam(Sakhees’Secret). Per il fantino Maikol Arras si tratta del secondo successo in questa competizione, dopo quello ottenuto lo scorso anno con Baroc De L’Alguer.

La scuderia San Giuliano scrive una nuova pagina di storia dell’Ippica Sarda vincendo per la quarta volta consecutiva il “Gran Premio Regione Sarda”, una saga iniziata nel 2019 da Bunora De L’Alguer, poi proseguita nei due anni successivi dal quick double targato Baroc De L’Alguer, nessuna scuderia vi era mai riuscita nelle precedenti 43 edizioni. Con questo successo la San Giuliano di proprietà del sig. Domenico Manca si elegge come scuderia più vincente di questa competizione, la più importante corsa in Sardegna riservata ai purosangue di 3 anni ed oltre, staccando di una vittoria i gloriosi colori della L3C.

Una vittoria che si può definire storica quella griffata da Memo De L’Alguer, che ha trovato nuovamente i suoi motivi migliori per ritornare al successo dopo due anni dall’ultima volta, in quell’occasione imponeva la sua classe sempre a Chilivani vincendo il Criterium Sardo. Da allora la 4 anni figlia di Mehmas e Moment of Truth(Teofilo) ha vissuto le sue esperienze oltre i confini isolani, toccando l’apice della carriera con il secondo posto nel Criterium Femminile – Listed a Roma nel novembre 2020 e poi a sempre a Capannelle lo straordinario terzo posto nel Regina Elena nella primavera del 2021, prima cavalla purosangue allenata in Sardegna a piazzarsi in una corsa di Gr3, preceduta da Wakanaka poi venduta e piazzata di Gr2 in America e Havana Love, ma finendo davanti ad una certa Aria Importante, oggi tra le migliori femmine in circolazione. Dopodiché ci fu il tentativo nelle Oaks dove finì sesta non lontano da quella Sopran Basilea che qualche mese più tardi vinse il Lydia Tesio. Seppur da lì in poi Memo De L’Alguer ha faticato a trovare la giusta quadra, complice anche un programma che obbligatoriamente si fece complicato, dove comunque in certe occasioni ha corso dignitosamente contro la miglior categoria nazionale. Quest’anno il suo preparatore Leonardo Chessa ha deciso di ripartire dalla Sardegna, rientrando a fine Agosto a Chilivani dove ottenne un secondo posto fornendo una prestazione incoraggiante, una sorta di trampolino verso la nuova consacrazione nel “Regione Sarda” e chissà magari verso quell’alloro oltre mare…

Lascia un commento