Gessa: “Don de Aighenta ha migliorato tanto dal debutto, ha vinto bene”

Spread the love

Dopo Dama Durbecco e Dubainulese, la connection Sandro Gessa-Antonio Pinna colpisce anche con l’arabo Don de Aighenta.

Chilivani 06/05/2022

Al secondo tentativo, Don de Aighenta si toglie la qualifica di maiden nella prova riservata ai purosangue arabo di 3 anni sui 1600 metri: il grigio sellato da Antonio Efisio Pinna, era atteso dopo il secondo posto del debutto dietro il compagno di allenamento Dubainulese. Come pronosticato alla vigilia il match è stato tra lui e l’ospite Donori(Caligola), che portava dalla penisola le linee pisane e romane, dove si era piazzato in entrambe le occasioni secondo. Anche a Chilivani il portacolori della Clodia ha dovuto adeguarsi alla seconda moneta, battuto da un Don de Aighenta decisamente migliorato rispetto alla prima uscita. Terzo e quarto posto per Dna di Gallura(Urge di Gallura) e Dea di Gallura(No Risk Al Maury).

Don de Aighenta é figliio dello stallone Divamer(Amer) e della fattrice Palmadula By Zualbara(Rubis de Carrere e Zualbara) al suo primo successo da mamma. Questa linea femminile proviene dal ceppo della fattrice Geremeas(madre di Quillaia, Turri, Ulumu, Briosu Grigio) , dunque ex Istituto Incremento Ippico, dalla quale provengono anche Dubainulese e Durkal, vincitori di questa generazione. Palmadula by Zualbara fu acquistata alle aste Agris di Tanca Regia dal sig. Giovanni Battista Pintori di Cossoine, che grazie a Don de Aighenta ha trovato da allevatore il primo successo con gli arabi. GENEALOGIA DON DE AIGHENTA QUI

QUA SOTTO LE PAROLE DEL FANTINO SAN6DRO GESSA SUL SUCCESSO DI DON DE AIGHENTA

Lascia un commento