Roma: vince l’arabo Zefiro di Chia per la “prima” a Capannelle di Sandro Gessa.

Spread the love

Brillano i colori della scuderia Aspa grazie al redivivo Zefiro di Chia, per il jockey Sandro Gessa si tratta del primo successo a Capannelle.

Roma 23/10/2022

I colori della scuderia Aspa del sig. Pierluigi Monni svettano nella Wathba Stallions Cup Older, la condizionata sui 2000 metri per arabi di 4 anni ed oltre, per merito di un coraggioso Zefiro di Chia: il sauro sellato da Adriano Atzori, interpretato magistralmente da Sandro Gessa, si poneva all’attesa fino all’ingresso in retta d’arrivo, dove veniva richiesto costantemente a maggior impegno dal suo interprete, mentre in avanti il favorito Bellagioia era passata in vantaggio. Ai 400 finali Bellagioia dava la sensazione di poter risolvere la pratica, invece ha dovuto fare i conti con grintoso Zefiro di Chia che dall’esterno proponeva le battute migliori nel duello ravvicinato con l’avversario più accreditato, beffato nei pressi del traguardo. A maggior intervallo per il terzo posto si manteneva Rebalton de Pine davanti a Casa di Chia. Per Zefiro di Chia, 8 anni da Bonorvesu e Ghila, si tratta dell’8° centro in carriera il primo oltre i confini isolani. Prima vittoria a Capannelle anche per il fantino Sandro Gessa: il classe 81 riesce ad andare in goal sul tracciato romano al 7° tentativo. Il jockey di Marrubiu quest’anno aveva trovato la “prima” anche a Pisa, Livorno, Follonica e a Firenze, vittorie tra l’altro che si aggiungono a quelle ottenute a Chilivani.

Lascia un commento